domenica 30 giugno 2013

Quando mai le BANCHE e le LOBBY pagheranno?

Dopo aver letto l'articolo sul Forum ospitato sul sito http://www.qds.it/13108-simona-vicari-per-ripartire-invogliare-le-banche-ad-investire.htm volevo replicare al sottosegretario Simona Vicari ed indirettamente al governo di cui fa parte che dovrebbero, chiedendole di non scrivere sterilmente su internet, ma di darsi da fare (hai scritto "invogliare" Simona!) per costringere le BANCHE a tagliare i costi, visto che hanno il coraggio di chiedere ad un negozio 1000 euro per la gestione di un POS più altre spese assurde, aggiungo io, per tenuta conto e tassi che spesso sforano l'usura.

Non sapendo come contattare il sottosegretario, affido ad internet la mia replica.

Se il sottosegretario non ricorda (forse lo fanno a sua insaputa, Scaiola docet) che BANCHE italiane:
  • fanno parte del CLUB dei privilegiati, che possono scaricare sui malcapitati loro "clienti" le perdite in arrivo, convincendoli ad investire su Parmalat e Cirio, ben sapendo che nulla hanno da rischiare per il loro comportamento truffaldino, 
  • sono state lasciate operare da sempre come monopolisti senza concorrenti, sotto l'egida di Bankitalia che invece di vigilare compottava, come nel caso Fazio, Antonveneta e Unipol o come il caso IOR,
  • la distinzione fra banche commerciali e banche d'affari non esiste nel nostro paese, e molte banche aggregano le due funzioni in un unico istituto in palese conflitto di interessi,
  • in combutta con le agenzie di rating, ancora in conflitto di interessi, spillano montagne di danaro ad ignari correntisti e con lo spread ai contribuenti italiani http://s.shr.lc/159jEwf,
  • con i loro derivati tossici http://s.shr.lc/15UXMlq,  impunemente indebitano fino al collo i nostri "stupidi" enti locali, da Milano a Palermo, da Report: http://youtu.be/evv-bTCPcao
  • come se nulla fosse accaduto, stanno tornando oggi ancora a colpire http://s.shr.lc/15UTY3D
  • non pagano gli errori e non falliscono mai, anzi costringono noi tutti a pagare per loro, come nel caso Montepaschi http://s.shr.lc/159l7CN
  • il rapporto insano banche/controllato/controllore si ripete in Italia prima con Monti poi con Letta come ha detto Messora da Santoro http://www.youtube.com/watch?v=_73q5B__VA4
  • hanno avuto come controlloreBankItalia e ora BCE un loro uomo; Cossiga  lo aveva svelato senza peli sulla lingua a UNOMATTINA  http://www.youtube.com/watch?v=pdJ1JW-v_VI

Dove decidono. fonte: http://www.paolobarnard.info 

Gli ordini da impartire alla politica e da far atterrare sui banchi dei parlamentari per mezzo dei lobbisti vengono decisi in riunioni di Club riservati di uomini e donne del Vero Potere. Non è la massoneria, che certamente si trova diffusa in quei Club ma non ne è la madre. Le riunioni possono anche essere informali e avvenire nelle Fondazioni e nelle Lobby di cui sopra, ma in pochi casi esse prendono forma di gruppi istituzionalizzati. I principali da ricordare sono: la Commissione Trilaterale, il Bilderberg Group, l’Aspen Institute, e il World Economic Forum. Raccolgono la ‘Globocrazia’ occidentale (citazione da The Economist), il cui potere non ha bisogno di spiegazioni, basta leggere chi sono.....................................................

Il drappello italiano non manca, fra cui: Piero Gnudi (ENEL, Aspen), Fulvio Conti (ENEL, Bilder.),Riccardo Perissich (IAI, Aspen), Gianfelice Rocca (Techint, Aspen, Trilat., Bilder.), Angelo Maria Petroni (Sole 24 Ore, Aspen), Mario Monti (Bocconi, ex Commissione UE, Aspen, Trilat., Bilder.),Roberto Poli (ENI, Aspen), Paolo Scaroni (ENI, Bilder.), Giacomo Vaciago (ex Citibank, Aspen),Carlo Secchi (Bocconi, ex UE, Trilat.), Mario Draghi (Banca d’It., Bilder.), Giulio Tremonti (Min. Tesoro, Aspen), Fedele Confalonieri e Franco Frattini (Aspen), Domenico Siniscalco (vice di Morgan Stanley, Bilder.), Ferdinando Salleo (Mediocredito, Trilat.), Lucia Annunziata (Aspen),John Elkann (Fiat, Aspen, Trilat., Bilder.), Tommaso Padoa-Schioppa (scomparso, ex FMI, ex Fiat, Bilder.), Emma Marcegaglia (Aspen), Pierfrancesco Guarguaglini (Finmeccanica, Trilat.), Enrico Letta (ex gov. Prodi, Aspen, Trilat.), Corrado Passera (Intesa, Aspen), Carlo Scognamiglio (ex gov D’Alema, Aspen), Marco Tronchetti Provera (Pirelli, Trilat.), Franco Bernabè (Telecom, Bilder.), Franco Venturini (Corriere, Trilat.), Paolo Mieli (Aspen), Romano Prodi (Aspen, Bilder.),Giuliano Amato (oggi Deutsche Bank, Aspen), Paolo Savona (Banca di Roma, Aspen).